Accetti la sfida di risolvere tutti i misteri della Valigia dei Sogni? Tanti enigmi si nascondono all'interno di questa escape room, la più grande di Milano.

TEMPO

60minuti

GIOCATORI

da 2 a 8

ATMOSFERA

Alternativa

ATTORI

Nessuno

TERPECA Top Escape Room Project Enthusiasts Choose Awards 2023 Nominee

TERPECA Top Escape Rooms Project Enthusiasts' Choice Awards

La Valigia dei Sogni è stata nominata dagli entusiasti del settore per il 2023!
Onorati di essere tra le 939 escape rooms internazionali che hanno ricevuto questo importante riconoscimento su oltre 314.782 escape rooms in lizza nel mondo.

Dal vicolo che porta alla bottega della Valigia dei Sogni si sentono ancora ombre oscure che vagano nella nebbia.

Gli altri abitanti non ci passano più da quando il valigiaio è scomparso.

Te la senti di andare a cercarlo?

I sogni son desideri.
Ma questa è solo una canzone per bambini.

Tutti conosciamo i sogni, belli o brutti che siano, tranne il valigiaio del paese, lui non sognava mai

A lui era preclusa una vita come tutti gli altri, alla fine voleva solo essere normale e possedere quella fantasia in grado di farlo evadere dalla realtà.

Il nuovo Emporio delle Cose Preziose pare proprio che vendesse soluzioni ed esaudisse ogni desiderio, quindi perché non provare ad avere una vita migliore, una vita come tutti gli altri?

Il Mercante dell’Emporio non aspettava altro e gli offrí ciò che lui aveva sempre desiderato: un oggetto speciale per sognare, sognare e ancora sognare.

Ma accettare quell’oggetto maledetto sarà stata una scelta giusta?

valigia dei sogni

DIFFICOLTÁ

ALTA

Ma puoi personalizzare la tua avventura in base all’esperienza!

ROOM

AMPIA

100MQ di spazio di gioco, una delle escape room più grandi di Milano.

VESTI

SPORTIVO

Dovrai muoverti in diversi ambienti, sconsigliamo i tacchi a spillo!

AMBIENTI

SCONSIGLIATI A

Claustrofobici, donne in gravidanza, chi ha difficoltà motorie.

Riflessioni

Il valigiaio chiuso nella sua bottega la Valigia dei Sogni, non era soddisfatto della sua vita e aveva bisogno di aiuto. Si lascia andare a qualche confidenza che potrebbe tornarti utile.

QUESTIONI PRIVATE

Mi presento, sono il titolare della Valigia dei Sogni, una bottega artigiana dove, con dovizia, confeziono valigie per i vostri indimenticabili viaggi.

Detto questo, parliamo di cose serie.

Francamente, detto tra noi, ho delle perplessità in merito al mercante che si è da poco trasferito in paese, qui tutti lo chiamano uomo in nero per via del suo abbigliamento. Per carità è una persona gentile, estremamente gentile… appunto troppo.

Forse sarà l’anima del mercante che lo fa essere così zelante nei confronti dei potenziali nuovi clienti, però intravedo comunque qualcosa di strano in lui, uno straniero che viene da lontano, che non parla molto del suo passato ma che, paradossalmente, ha una confidenza con le persone e con i luoghi come se fosse sempre stato qui.

Quello che si dice in giro è che nel suo Emporium venda oggetti di ogni tipo, non le solite cianfrusaglie che si trovano nei mercatini, ma veri e propri “gioielli” a bassissimo costo, delle cose preziose insomma ma alla portata di tutti.

Questa cosa non vi sembra strana? Forse vuole solo farsi un buon nome e attrarre così anche gente da altri luoghi o forse nasconde qualcosa che per il momento non sappiamo.

Quel che è certo è che è passato dal mio negozio e mi ha lasciato diverse valigie da sistemare, alcune non riesco neanche ad aprirle, vedrò quello che riesco a fare… I clienti non mi mancano, sono io che ho perso interesse per la mia bottega e per il mio lavoro, forse andrò dal medico per capire se può darmi qualcosa per riprendere il ritmo e concludere almeno tutti gli ordini che si stanno accumulando.

Il lavoro sta diventando sempre più stressante, ultimamente non mi ricordo le cose.

Ad esempio, conosco tutti i punti della mia macchina da cucire a memoria, eppure sempre più frequentemente devo consultare il suo manuale d’istruzioni per capire come procedere, questa cosa mi mette in allarme, che io non sia più in grado di svolgere il mio lavoro?

Inoltre, detto tra noi, ha incominciato anche a fare dei rumori strani, come se fosse viva e non le stessi particolarmente simpatico, e sto parlando della macchina da cucire!!! È uno strumento, non una persona, non può ridere di me!

È chiaro che io abbia bisogno d’aiuto a questo punto… dovete sapere che ho sempre avuto dei problemi, mi sono sempre sentito diverso, come se mi mancasse qualcosa, nessuno ha saputo darmi delle risposte, nessun medico intendo, e alla fine ho rinunciato ad approfondire la questione, continuando la mia vita come al solito. Ho studiato per diventare artigiano, ho fatto pratica da apprendista valigiaio in altre botteghe e alla fine ho esaudito il mio “sogno”: aprire una mia bottega!

“Sogno”, ecco per me è una parola di uso comune, priva del significato che tutti voi le attribuite, ma forse non è il caso che io ve ne parli, non adesso almeno.

Vi ricordate che vi ho detto che per me la parola “sogno” non ha lo stesso significato che per voi? Ecco forse è giunto il momento di dirvi qualcosa in merito, magari saprete aiutarmi ad uscire da questa situazione di difficoltà in cui mi trovo.

Io non sono mai riuscito a sognare. Strano eh? Ma proprio mai mai mai. Quindi non sono normale, vi pare? I dottori mi hanno sempre detto che non era un problema, che probabilmente non raggiungevo una determinata fase del sonno in cui si generano i sogni, oppure che non mi svegliavo al momento giusto per potermeli ricordare. Sarà ma, da quanto ne so, le altre persone lo fanno normalmente. Magari non si ricordano proprio tutto ma i sogni li fanno!

Ma non é finita qui… oltre che non essere in grado di sognare la notte, non sono in grado di sognare neanche ad occhi aperti, non riesco ad astrarre dalla realtà e immaginarmi cose, fantasticare, vedermi proiettato nel futuro o in un altro luogo che non sia la mia bottega.

Per rimediare ho provato una tecnica, ho appeso degli acchiappasogni ovunque, in camera da letto ovviamente, ma anche nella mia bottega dove lavoro e persino nel vicolo che ospita la vetrina e l’ingresso. A volte dei bambini, mentre vanno a rinfrescarsi alla fontana, ci giocano e mi strappano le piume…cavolo, bisogna esser delicati con certe cose misteriose!

Insomma provo ad utilizzare gli acchiappasogni come aiuto e vedremo se qualcuno o qualcosa risponderà al mio grido.

Di cosa soffre il valigiaio?

La medicina odierna definisce questa condizione AFANTASIA indicando quella condizione neurologica per cui un individuo non riesce a visualizzare nessuna immagine mentale, come se l’occhio della mente fosse cieco. Con l’afantasia viene compromessa non solo la capacità dell’immaginazione, ma anche la creatività, la memoria o l’atto di sognare.

PRENOTA LA VALIGIA DEI SOGNI

Scegli data e ora della tua avventura, indica il numero dei partecipanti e il vostro livello di esperienza, in base a quello giocherete nella modalità su misura per voi.

Copyright EMPORIUM ESCAPE ROOM MILANO 2024
×